Bomboniere originali artistiche

Copyright Samantha Abis. Powered by Blogger.

13 gennaio 2009

Un gatto, un amore: Chicco



Chicco era un meraviglioso gattone e nel cuore della sua mammina lo è ancora, vive li dentro lei e dentro le persone che l'hanno amato.
Dipingere il suo ritratto è stata una bellissima esperienza, perchè i suoi occhietti dolci non possono passare senza lasciarti qualcosa.......

Ecco la sua vita descritta da Serena:
"Chicco è stato il mio amore che mi ha fatto compagnia per tanti anni, quasi 16 per l'esattezza.
E' arrivato un giorno per caso, io ero ancora una bimba, avevo circa 10
anni, un mio amichetto si presentò con questo micio piccolissimo (ancora non
era svezzato) e teoricamente a turno con i miei amici ce ne saremmo dovuti
occupare.
Invece la stessa sera lo hanno visto i miei genitori ed hanno esclamato:
" per stasera facciamolo dormire a casa, ma solo per stanotte..".
Ovviamente da quel giorno è rimasto con noi e non si è più mosso da casa :-)
Sin da piccolo ha dimostrato di avere un bel caratterino oltre ad una grande
voglia di vivere.. quando era un cucciolino la curiosità lo spinse ad
affacciarsi dal buco della canalina di scolo del mio balcone (io vivo al
2°piano) e cadde di sotto... Non dimenticherò mai quel giorno, tornai da
scuola, mia mamma mi raccontò cos'era successo.. lo trovai che sanguinava
ovunque, pensavamo non sarebbe sopravvissuto, invece come per magia si è
totalmente ripreso, come se nulla fosse successo ed è tornato ad essere un
teppistello dispettoso. Pensa che faceva gli agguati a mia mamma, la
aspettava nascosto al buio del corridoio, la assaliva alle gambe mordendola
e poi dandosi alla fuga.. e lo faceva solo con lei!!
Non era uno di quei mici coccoloni, al contrario dopo la terza carezza si
innervosiva facendolo capire anche in questo caso con un bel morso sulle
mani.. (non graffiava mai, mordeva e basta!) però nello stesso tempo sapeva
essere dolcissimo con il mio papà che era un po' la sua passione.. la sera
quando andava a letto papà gli fischiettava un motivetto che al mio micio
piaceva tanto, Chicco lo raggiungeva sdraiandosi lungo il suo fianco e
appoggiando la sua testolina sulla sua ascella, sembrava un bimbo, poi
allungava la zampetta e gliela appoggiava sul viso come quasi ad
accarezzarlo, era tenerissimo... Ovviamente con me si attivava la fase
gioco.. era un mico anche molto vendicativo perchè quando gli facevo qualche
dispettuccio (sempre giocando ovviamente) non faceva altro che rincorrermi
per tutta casa per mordermi e finchè non ci riusciva continuava ad
inseguirmi.
....... purtroppo intorno ai 13 anni di vita si è ammalato, lentamente si è
andato consumando, ma solo fisicamente, dagli 8 kg che faceva quando era in
piena forma era diventato uno scheletrino, però il suo carattere particolare
è rimasto tale, fino all'ultimo giorno.
Negli ultimi tempi stava sempre insieme a noi, tutto il giorno voleva
compagnia, perennemente in cucina a "sorvegliare" la mia mamma mentre
preparava la cena o il pranzo o davanti alla tv mentre la guardavamo, o a
scaldarsi sulla sedia davanti al camino..
Mi manca tanto il mio amato micio, adesso quando guardo il tuo Chicco-
sasso ritrovo il suo sguardo che mi scalda il cuore.Grazie ancora Samantha".

Un benvenuto speciale agli amanti degli animali, buona lettura!